eng

Quando la governance si fa digitale

Che posizione occupa la Governance nel sito corporate?

Se pensiamo per un attimo all'origine del termine “governance” e al concetto che etimologicamente richiama (gestione, regolamentazione, amministrazione, controllo) notiamo subito una discordanza, una percezione antiquata del potere autocratico e dell'establishment che va contro corrente rispetto all'idea di managment e leadership come lo intendiamo oggigiorno (vi suggerisco di leggere “Is Your Leadership Style Right for the Digital Age?” Wharton, University of Pennsylvania).

Tuttavia , la governance è governance. Sebbene sui siti delle società quotate il "Chi Siamo" possa prendere diversi nomi come "Our Way" o più semplicemente “Gruppo”, e nonostante a volte si debba cliccare su diverse sezioni come “Il nostro impegno” o “La nostra cultura” piuttosto che “CSR”, puoi essere certo che troverai, sempre e ovunque, la buona vecchia “Governance” o, nei siti più prolissi, “Corporate Governance”.

CHE POSIZIONE OCCUPA LA GOVERNANCE NEL SITO CORPORATE?

Diversamente da Investor Relations, Our Business o Media, la Governance (o Corporate Governance) può essere trovata in posizioni differenti nella mappa dei contenuti:

  1. può essere una delle voci principali e godere della stessa dignità assegnata all'About us, Business, IR, Media e Careers. Ci sono molti argomenti a supporto di questa scelta, soprattutto per le organizzazioni complesse che decidano di spiegare come le entità di controllo, audit e sorveglianza gesticono la compagnia a tutti i livelli.  Si può vedere quanto possa essere articolata la sezione Governance visitando il sito di ENI o del nuovo gruppo UNICREDIT.
  2. Può essere retrocesso come secondario. In questo caso, le società quotate possono trovare strategicamente appropriato posizionarli: a) o nell'area About us (vedi Roche) – b) o nell'area Investor (vedi Air Liquide).
  3. Ci sono anche casi, come nel sito della Bayer, in cui la Corporate Governance è suddivisa o condivisa tra About us (About Bayer) e Investor Relations (Bayer/IR).

Dove sia collocata la Governance può sembrare irrilevante, però, una diversa collocazione comunica un diverso messaggio:

  • il caso 1 sostiene che: “la Governance è una priorità assoluta nella nostra organizzazione, coinvolge molte risorse e, mostrandovi come sia articolato il nostro sistema, si possa meglio comprendere come noi gestiamo la società in maniera affidabile, efficiente e sicura.
  • caso 2a, quando nella sezione About us: la Governance è un argomento interconnesso alla presentazione del gruppo, ai suoi valori, alla sua storia, alle sue strategie, al suo modello di business. Questa si rivolge a tutti i portatori di interessi, non solo agli investitori.
  • Caso 2b, quando nella sezione IR, diventa un elemento del “ perchè dovresti investire in noi” facendo intendere: “noi siamo una realtà con una guida salda, trasparente, non siamo un'investimento rischioso, non abbiamo conflitti di interesse, l'investitore è in buone mani”.
  • Caso 3:  qualunque porta si apra, voglio che tu abbia un focus sul management,  sui comitati e sulle loro responsabilità”.

Governance within the corporate menù

Uno dei motivi per il quale chi comunica ha dovuto affrontare le diverse opzioni per presentare la struttura del management e il processo decisionale  è che la Governance, così come la  Corporate Social Responsibility, è, o dovrebbe essere, uno dei temi trasversali inserito e integrato in tutte le forme di comunicazione strategica.

Dal momento che la Corporate Governance descrive come i vari organi e comitati controllano l’azienda, l’accesso degli account, monitora le prestazioni e i processi, riduce i danni di reputazione, previene i rischi e gestisce lo sviluppo strategico, o in altre parole come la Compagnia prospera e sopravvive, ci aspetteremmo che i suoi principi, meccanismi e attività siano posizionati e spiegati in ogni luogo del sito web aziendale:

Governance integrated view

Ciò che voglio suggerire qui è che il prossimo passo per la Corporate Governance deve essere muoversi verso una più integrata visione.

Se la Corporate Governance non è solo un compendio di regole ma è invece un corpo vivo con un aggiornamento giornaliero delle attività, ha perfettamente senso mostrare il suo comportamento e il suo impatto sullo sviluppo del business (nuovi prodotti, nuovi mercati, relazioni commerciali, ecc.), sull’organizzazione interna (personale, piattaforme, sistemi, ecc.) o ancora sulla gestione della  comunicazione (strategia di comunicazione su invstitori, media, canali social, ecc.). Così, per esempio, invece di concepire l’area Media solo come contenitore per comunicati stampa e materiale multimediale, perché non spiegare anche le politiche e le regole di gestione dietro la divulgazione di informazioni o i social media?

Ancora non ci siamo arrivati.

Ad ogni modo, dobbiamo ammettere che per molte ragioni la Governance non è un concetto semplice da essere tradotto in contenuto digitale:

  • È spesso trattata come una questione di obblighi e conformità e di conseguenza, anche le sue regole fondamentali e l’impatto strategico che dovrebbero essere chiaramente spiegate ai visitatori, sono lasciate all’interno di documenti e pdf;
  • Le fonti dei contenuti (report sula gestione aziendale, codici, regolamentazioni nazionali e internazionali, ecc.) disponibili per coloro che sono incaricati della gestione dei contenuti del sito web sono documenti complessi che risultano difficili da digerire, gestire e manipolare;
  • È una vexata questio il comunicare con un approccio alla narrazione più accattivante;

Il grafico seguente non è il risultato di una ricerca ma semplicemente ciò che abbiamo osservato confrontando centinaia siti corporate durante gli ultimi 5 anni:

Corporate Governance digital communication landscape

*i.e.: Kingfisher 

QUALI SONO LE CONCLUSIONI?

  • Dove si posiziona la Governance all’interno del sito è una chiave strategica nella comunicazione
  • Fare uno sforzo per illustrare il sistema e l’interazione tra le parti coinvolte (Esecutivo, Audit, Nomination, Remunerazione, Etica, sicurezza-salute-ambiente, Informazioni, Rischio, ecc.)
  • Mostrare che la Governance non è solo un codice o un grafico che riporta ciò che la commissione ha fatto e come la sua attività ha cambiato il corso della vita della Compagnia
  • Leggere tra le righe nei documenti sulla Corporate Governance: si troveranno conenuti molto più interessanti di quanto si pensi
  • Unire e collegare elementi inerenti la Governance con tutte le altre sezioni del sito web
  • Infine, la Governance è fatta di persone e le persone nel consiglio di amministrazione di solito hanno grandi storie alle spalle (perché non un breve video al posto di una conformista foto mezzo busto?)